Lacrime fra le onde

Aveva le mani strette in pugni pietrificati dal gelo della notte e gonfi per l'acqua e il sale. I panni che aveva addosso, oramai stracciati e inzuppati, scoprivano per metà quel corpo vestito di...

Andar via come la vita

La Sicilia era una terra che avevo sempre amato e che non avevo mai dimenticato negli anni in cui ero emigrata al nord con la mia famiglia per cercare lavoro. Ero cresciuta a Torino, imbastardendo...

…Buon compleanno, papà!

Sessantacinque. Sarebbero stati sessantacinque anni oggi, papi. Un compleanno silenzioso, senza candeline su cui soffiare per esprimere un desiderio, né sorprese né regali. È strano come il tempo passi così velocemente, per fermarsi all'improvviso in...

Un capitolo della vita chiamato Editoria

Alla prima lezione del Master in Editoria avevo una maglietta verde, una giacca bianca e un paio di jeans. Lo ricordo perché i vestiti da mettere li preparai sulla sedia la sera prima: scelti...

Non avremo più bisogno di parole, solo allora sarà la Festa delle Donne

Sarà la festa delle donne quando, per mettere su famiglia, non saremo più costrette a scegliere tra un figlio e il lavoro. Quando saremo libere di dire: "Basta, non ti amo più!". Quando per...

Ciascuno di noi ha delle parole che ama più delle altre…

Ciascuno di noi ha delle parole che ama più delle altre. Lo scrivevo due anni fa e oggi mi chiedo a che cosa pensassi, quale fosse la parola che già allora amavo di più. Sicuramente,...

C’era un cuore, ma non era il mio…

...and I know in my heart, in this cold heart I can live or I can die... (Michael Kiwanuka, Cold little heart)    C’era un cuore, ma non era il mio. Lo aveva disegnato per noi il cielo: morbido e...

A caccia di mandorli in fiore…

Febbraio è uno dei miei mesi preferiti. Lo è perché finisce prima degli altri, perché celebra l'amore, ma soprattutto perché fioriscono i mandorli. Innamorarsi di un mandorlo in fiore è cosa semplice e presto fatta. Ci...

Uno, due, tre. Per dire alla vita come camminare, non dove andare!

Uno, due, tre. Erano i passi che ogni mattina faceva, una volta scesa dal letto, per raggiungere il bagno, guardarsi allo specchio, commentare lo stato dei suoi capelli, disordinati e pieni di nodi, lavarsi...

Diventate ciò che siete destinati a essere: buon 2020 a tutti!

Perché ho iniziato a scrivere? La domanda che accompagna la fine del mio 2019 è proprio questa. Perché? Lo ricordo ancora: avevo sedici anni, era una sera di inverno ed ero nella mia stanza. Soltanto...

I PIÚ POPOLARI